Aeqium

Bellezze sulla neve: come prendersi cura della pelle in settimana bianca

Inverno vuol dire paesaggi innevati e divertimento, ma anche cura e protezione

Il momento più magico dell’anno è finalmente arrivato. Dicembre, con il suo carico di festività, decorazioni e paesaggi innevati è pronto come sempre a scaldarci il cuore e a regalarci momenti indimenticabili insieme a chi più amiamo. Non solo cene e festeggiamenti: magari c’è già in programma anche una piccola vacanza sulla neve, da trascorrere in compagnia tra una discesa sulle piste e un’ottima tazza di vin brûlé. Ma dalle basse temperature è necessario proteggersi. Un po’ come per il corpo, che avvolgiamo accuratamente in strati e strati di indumenti specifici per il freddo e la neve, anche la nostra pelle necessità di cure specifiche per superare la stagione fredda senza troppe conseguenze.
Il freddo umido tipico del periodo invernale può rappresentare una minaccia per la pelle di viso, collo e mani e incidere sullo strato di idratazione sia a breve che a lungo termine. Per via delle basse temperature infatti, i vasi sanguigni si restringono e di conseguenza i tessuti ricevono meno ossigenazione e nutrimento del necessario. Ecco che la pelle si secca e si ha la sensazione fastidiosa che tiri. I danni immediatamente più visibili? I soliti sospetti, come screpolature, pelle arrossata e ruvida al tatto. A lungo termine invece, la disidratazione può causare una predisposizione alla formazione di rughe e cedimenti precoci. Attenzione poi allo sbalzo di temperatura quando si passa da un ambiente esterno freddo a uno interno riscaldato: in questo caso, i vasi si dilatano rapidamente, portando maggiore ossigenazione ai tessuti, e la pelle si arrossa causando uno stress enorme per il microcircolo. Come fare allora a difendere la pelle e tornare dalle vacanze rilassati, e più che mani sani e radiosi?

Il primo passo è stare attenti alla detersione

Non bisogna eccedere con i lavaggi, per evitare di privare la pelle della sua naturale barriera protettiva e causare bruciore, ed eccessiva secchezza. Il film idrolipidico che protegge la pelle con il freddo diminuisce, e si abbassano le sue capacità di difesa, esponendo il derma a irritazioni, squilibri e stress. Il Detergente viso di Aeqium è unico per la sua formula dermo-affine priva di sostanze allergeniche e tensioattivi aggressivi, che possono danneggiare la struttura cutanea, provocando dermatiti ed arrossamenti. Pulisce per affinità e non per contrasto, ed è adatto a tutti i tipi di pelle, anche le più sensibili e facilmente irritabili.

Attenzione anche all’asciugatura che deve essere accurata su mani, corpo, e viso: queste zone sono le più soggette alle aggressioni del clima invernale soprattutto se lasciate umide.Un occhio di riguardo va poi posto alla crema viso da utilizzare religiosamente mattina e sera: la texture deve essere ricca e avvolgente, e la formula a base di grassi, vitamine e agenti idratanti. Come la Crema viso di Aeqium, ricchissima di attivi idratanti, antiossidanti e lenitivi come lo squalano, l’acido ialuronico e la centella asiatica che forniscono alla pelle del viso tutti i nutrimenti di cui ha bisogno anche quando fa molto freddo.

Filtro solare ad ampio spettro

Durante la settimana bianca poi è fondamentale proteggere la pelle dal sole con un filtro solare alto e ad ampio spettro. Anche se il clima è nuvoloso! In quota infatti la distanza dalle radiazioni è più corta e più potente, e la neve riflette fino all’80% delle radiazioni. Il pericolo in montagna è che a causa del clima freddo non si percepisce il calore del sole, ma lasciar passare i raggi ultravioletti colpisce la pelle in profondità causando danni e invecchiamento precoce. Nonché dolorosissime scottature e abbronzatura disuniforme. Soprattutto se nei mesi precedenti per arrivare splendidi alle feste si sono fatti trattamenti estetici o cosmetici che seppur poco invasivi predispongono la pelle ad essere particolarmente sottile, delicata e sensibile a sole, vento e raggi Uv.

Quale trucco usare?

Il tocco finale? Per il trucco del viso, preferire le creme e i fluidi ricchi piuttosto che polveri e gel, così da contribuire a rendere la pelle più idratata creando una barriera. Fondamentale poi per scongiurare il rischio di screpolature e geloni proteggere anche le mani e le labbra, dove la pelle è particolarmente sottile e delicata perché priva di grassi in superficie. Sulle labbra l’ideale è applicare con costanza un burro di cacao colorato invece del rossetto magari con filtri Spf. E infine non dimenticare le mani: sotto ai guanti, uno strato spesso di crema specifica. E buone vacanze!

ISCRIVITI ORA

ISCRIVITI ORA

e ottieni un codice sconto di 25 € sul tuo primo acquisto

e ottieni un codice sconto di 25 € sul tuo primo acquisto